notizia precedente notizia successiva 
Keramikà: mostra mercato di arte ceramica a Marina di Casal Velino
mercoledì, 17 agosto 2016
 
 
L’arte della ceramica in mostra, questo il tema di “Keramikà”, la manifestazione che si svolge a Marina di Casal Velino sabato 20 e domenica 21 agosto. E’ un confronto tra due scuole di ricerca, la “Frapio Arte Ceramica”, una società cooperativa di giovani, il cui laboratorio è a Castel San Giorgio, dove opera l’artista cilentano Mauro Trotta e “Matria Ceramica Artistica del Cilento”, con laboratorio a San Giovanni di Stella Cilento, dove operano l'artista Mariana Gonzalez.  Duplice l’obiettivo di questa prima edizione della mostra mercato della ceramica: da un lato si vuole demarcare l’opera d’arte rispetto alle produzioni in serie, dall’altro s’intende mostrare lo studio e la ricerca nella produzione e nella decorazione. Accanto a realtà più blasonate della Campania, il Cilento ha una lunga e viva tradizione che, come nel resto della regione, nasce dall’arte ellenica e si perfeziona poi con la tradizione araba. Nel Cilento, la ceramica nasce come tecnica decorativa di suppellettili in creta di uso comune, quali giare, orci, boccali, vasi, piatti. Nel corso dei secoli, in particolare nel Settecento e nell’Ottocento, il periodo di sviluppo dei palazzi gentilizi, si sviluppa come piena arte decorativa. “Matria”, il laboratorio di Stella Cilento, attraverso una ricerca sul campo, ha cercato di recuperare quest’antica decorazione, riproducendo antiche cromature e arricchendole di nuovi contenuti e nuove tecniche. In alcuni casi, si è cercato di recuperare il sistema della monocottura, l’antica tecnica di origine ellenica, molto frequente nel comprensorio meridionale della provincia di Salerno, in altri casi si è riproposto il sistema della doppia cottura con colori e motivi della tradizione cilentana, come l’uso del verde e dell’ocra. La ricerca del laboratorio “Frapio Arte Ceramica” si è orientata verso la tecnica dell’affresco su grès, pressoché unica in tutta la Campania.  Il maestro Mauro Trotta, unitamente agli artisti del laboratorio, è passato dal modello puramente decorativo, che pure non manca di rivisitazioni, alla realizzazione di vere e proprie opere d’arte, riproponendo temi e soggetti che affondano nella “cilentanità” dell’autore, spaziando anche in motivi campani come le riproduzioni dei dipinti pompeiani.  “L’evento nasce con un duplice scopo” afferma la dottoressa Silvana Romano, di R2 Comunicazione e Marketing, curatrice della manifestazione “da un lato si vuole mostrare come il Cilento non sia solo la terra della ceramica povera, delle suppellettili e degli orci, dall’altro lato si vogliono evidenziare temi e motivi di due laboratori che hanno fatto dell’arte ceramica una missione in un mercato dove prevalgono le produzioni seriali”. La mostra mercato aprirà i battenti presso il Teatro del Porto di Marina di Casal Velino alle ore 21.00 di domenica 20 agosto per chiudersi il 21 agosto. 
Foto di copertina: oggetti di uso quotidiano decorati con motivi cilentani del laboratorio Matria Ceramiche Cilentane
 

Affresco su gres del maestro Mauro Trotta (Fra Pio Arte Ceramica)