notizia precedente notizia successiva 
II Biennale d’Arte Contemporanea: si accende la luce dell’arte
martedì, 11 ottobre 2016
 
 
Prima ancora che si accendano le Luci d’artista nella città di Salerno, sono gli artisti tout-court ad accendere il faro della creatività nel centro storico. Lo si fa puntando sul genio dell’espressione, sulla capacità di emozionare attraverso le infinite possibilità che si aprono ad una mente sopra le righe: “Lei non era bellissima, ma era come l’arte. E l’arte non deve essere bellissima, ma deve farti provare qualcosa”. Questo l’aforisma adottato dagli organizzatori della Seconda edizione della Biennale di Arte Contemporanea a Salerno di cui  stamane la presentazione presso Palazzo Fruscione, nel centro storico della città. Una seconda edizione pensata sul concetto dell’arte come strumento di aggregazione e nutrimento essenziale per ogni forma di sensibilità, prima ancora che di esternazione del genio creativo. La seconda edizione della Biennale  si terrà  dal 15 di ottobre fino al 20 novembre presso lo splendido palazzo del XIII secolo, riportato all’antico splendore soltanto da alcuni anni. Centinaia gli artisti invitati e in concorso, tantissimi i giovani gareggianti ed inclusi in una sezione pensata appositamente per le nuove leve. La Biennale di Arte Contemporanea, giunta alla seconda edizione, si arricchirà anche della sezione Art Jam Salerno, la collettiva dedicata agli artisti salernitani tra i quali spicca il nome del maestro cilentano Mauro Trotta. L’artista, presente anche nella prima edizione della Biennale, sarà presente con alcune opere a sintesi della sua vasta e variegata attività artistica. Pittore, muralista, fumettista, artista ceramista, Mauro Trotta, originario di Capizzo, frazione di Magliano Vetere, vive e opera, da anni tra Mercato San Severino e Castel San Giorgio. Sempre presente e partecipe di ogni iniziativa culturale della terra natale, attualmente è impegnato in una mostra fumettistica nella città di Vallo della Lucania. Mauro Trotta costituisce una delle espressioni artistiche più interessanti del territorio.