notizia precedente notizia successiva 
Camerota: indagine “progetto-obiettivo”, assolti il sindaco Romano e l’ex sindaco Troccoli
venerdì, 27 novembre 2015
 
 
Assolti, nell’udienza preliminare per l’indagine cosiddetta “progetto-obiettivo”, il sindaco di Camerota, Antonio Romano e l’ex sindaco, Antonio Troccoli. L’indagine, avviata dalla procura presso il Tribunale di Vallo della Lucania nel febbraio del 2013, contro Romano, Troccoli ed altri amministratori e dipendenti del comune cilentano, afferiva ad una presunta elargizione di somme aggiuntive sugli stipendi di alcuni impiegati comunali motivandone la posta come indennità per progetti-obiettivo ed altre indennità non dovute. Questo fatto, motivava l’accusa, avrebbe portato a un indebitamento dell’ente per circa un milione di euro. Nella mattinata di oggi, il GUP ha assolto con formula piena l’attuale primo cittadino Romano e l’ex sindaco Troccoli. “Da questa vicenda” posta l’assessore all’Ambiente del comune di Camerota, Ciro Troccoli, “si possono trarre almeno tre considerazioni. La prima è che la politica delle denunce per eliminare gli avversari non paga, la seconda è che chi ha tentato di strumentalizzare politicamente questa vicenda dovrà riflettere e forse chiedere scusa, ma lo faranno? La terza considerazione è che prima di emettere sentenze definitive di condanna bisognerebbe attendere il corso della giustizia”.