Castel San Lorenzo: Sagra dello Scazzatiello Castellese
Castel San Lorenzo
11 luglio 2014 - 13 luglio 2014
 
 
Famosi in tutto il comprensorio cilentano, gli “scazzatielli” di Castel San Lorenzo segnano il traguardo della settima edizione della sagra. E’ un tipo di pasta fatta in casa molto particolare e non facile da preperare; sono detti anche, in maniera impropria “cavatieddu”. Gli “scazzatielli” sono a forma di piccole conchiglie con una concavità molto pronunciata che ne esalta il gusto soprattutto col sugo che a volte vi si deposita. Questa concavità pronunciata deriva dalla pressione che si impiega con le dita sui tocchetti quadrangolari di pasta, il termine “scazzatiello” deriva infatti dal verbo “scazzare” che significa appunto schiacciare, premere con forza. I “cavatielli” invece è una pasta più grande che viene solo “cavata” e non “schiacciata”. 
 Come si prepara lo “scazzatiello”:
Ingredienti: farina di grano duro e grano tenero, uova fresche, olio extravergine di oliva, acqua e sale.
I due tipi di farine vengono mescolati su una spianatoia, con una prevalenza di farina di grano duro. Al centro vi si apre una cavità nella quale si aggiunge l’olio, il sale e le uova intere. Man mano che l’impasto viene lavorato, vi si aggiunge acqua quanto basta. Ottenuta una pasta soda, viene lasciata a riposo per un’ora circa. Si lavora poi in modo da ottenere un cilindro che viene tagliato in piccoli tocchetti con aggiunta di farina di grano tenero. I tocchetti vengono poi schiacciati sulla spianatoia.
La Sagra dello Scazzatiello, organizzata dalla Pro Loco di Castel San Lorenzo, si tiene nei giorni 11, 12 e 13 luglio.